Paintball Club.it a Bologna!  

SITO IN COSTRUZIONE

info@paintballclub.it

Chi siamo

"Bologna Paintball ASD" è una giovane Associazione Sportiva Dilettantistica nata con l'intento di introdurre all'interno del territorio bolognese il Paintball, praticato nella sua specialità "Speedball" quale disciplina sportiva. Trattandosi di una attivita' sportiva mai praticata in Italia (e sulle cui motivazioni non ci dilungheremo in questa sede) il principale ostacolo alla iniziale diffusione di questo sport e' sicuramente la diffidenza che sorge spontanea per la similitudine con i piu' noti giochi di guerra (Softair, etc) e tutti i problemi che si portano dietro. Ovviamente anche il paintball può essere praticato in varie modalità (in particolare il "woodsball" e lo "scenario") dove l'impiego di abbigliamento mimetico e le strategie di gioco si sovrappongono a quelle tipicamente militari per l'evidente obbiettivo finale; in tali modalità l'ambientazione e la coreografia aumentano il coinvolgimento dei partecipanti, che possono trovare ulteriore appagamento nell'utilizzare marcatori con forme spiccatamente militari (che il mercato offre con sorprendente somiglianza e puntuale rinnovo).

Il paintball riconosciuto come attività sportiva è solo quello praticato all'interno di campi di gioco delimitati ed adeguatamente recintati (per implicite ragioni di sicurezza). Questa modalità è detta "Speedball" ed è soggetta a varie regole di gioco e comportamentali. Pur non essendo uno sport con rigide regole universalmente riconosciute, in accordo con altre associazioni sportive dilettantistiche italiane, si è deciso di adottare il regolamento del più importante torneo europeo ad oggi conosciuto, chiamato "The Millennium Series". Attualmente non è ancora stata costituita la Federazione Nazionale del gioco del Paintball ma pare che lo "Speedball" sia la sola modalità ammessa per l'affiliazione al CONI tramite le varie Associazioni Nazionali (come la AICS, a cui ci siamo affidati).

Dopo le prime entusiasmanti esperienze personali (compiute rigorosamente all'estero) abbiamo deciso di tentare l'introduzione di questo sport in Italia, ma la legislazione nazionale (con le sue mille interpretazioni) e le difficoltà incontrate per ottenere la concessione di una superfice destinata all'uso sportivo da diversi enti locali, ci hanno fatto tardare enormemente l'inizio dell'attività. Dopo esserci confrontati con gli amici di Venezia (ragazzi molto disponibili che sono riusciti ad insediarsi nella loro provincia e hanno dato vita alla loro associazione) ci siamo rincuorati e abbiamo continuato a cercare il nostro spazio per crescere..

Per consentire una maggior diffusione del Paintball abbiamo pensato ad un approccio piacevole e graduale, privilegiando il divertimento e l'allegria del gioco, peraltro molto veloce e di grande tensione. La necessità di realizzare un campo Speedball, da mettere a disposizione di chiunque voglia provare questo gioco, è stata (ed è tutt'ora) la nostra sfida ed il nostro obbiettivo. Il passo successivo sarà quello di realizzare una squadra vera e propria, con la quale iniziare a sfidare gli amici delle altre associazioni prima di dare il nostro contributo nelle competizioni nazionali e forse, un giorno, anche a livello internazionale!

Il Paintball

Il gioco del Paintball, nella modalità Speedball, si svolge all'interno di un campo erboso, pianeggiante e recintato dove si fronteggiano 2 squadre. I turni sono veloci e piuttosto movimentati. I turni iniziano con i membri delle due squadre raggruppati sulle due rispettive "porte" (poste alle estremità opposte del campo) attendendo il segnale di inizio del gioco. A questo punto i giocatori, dotati di "marcatori" ad aria compressa, cercano di colpire gli avversari con le "paintballs" (ossia biglie di gelatina riempite di colorante alimentare) che, all'impatto, si aprono marcando di colore il proprio bersaglio (che esce dal campo aspettando il turno seguente). Il gioco consiste nell'abilità di non farsi colpire (nascondendosi e spostandosi tra i numerosi ostacoli disseminati nel campo di gioco) e cercando a propria volta di colpire il maggior numero di avversari in ogni turno di gioco. Nelle pause si potranno ricaricare i propri marcatori, eventualmente ricaricarli di aria compressa ma più che altro si potrà "riprendere fiato"! All'interno del campo si possono utilizzare diverse modalità di gioco (tra le quali l'intramontabile "rubabandiera") che possono essere scelte dai giocatori, ma l'effetto più entusiasmante del gioco rimane la ricerca di una strategia di gruppo che deve costantemente evolversi con l'andamento del gioco in base alla reattività degli avversarsi. Sono tassativamente proibiti i contatti fisici tra avversari e le intemperanze (pena espulsione). E' tassativamente proibito anche colpire ripetutamente un giocatore già eliminato (che segnala comunque la sua condizione alzando un braccio mentre esce dal campo).

All'interno del campo di gioco si può accedere solo ed esclusivamente con i dispositivi individuali di protezione correttamente indossati e che, per nessuna ragione, devono essere abbassati per tutto il tempo di permanenza all'interno del campo. La zona di "preparazione" (detta Safety Zone) è costituita da una piccola area interposta tra l'esterno e l'ingresso nel campo di gioco. Solo all'interno della Safety Zone è ammesso abbassare o togliere i dispositivi di protezione.

Per poter giocare in assoluta sicurezza è necessario indossare i dispositivi di protezione. E' infatti indispensabile l'impiego della maschera di protezione (molto ampia pur essendo piuttosto leggera), molto utile anche una fascia paracollo, il corpetto ed i guanti. La vulnerabilità del viso è un fatto indiscutibile e, data l'alta velocità a cui vengono lanciate le paintballs dal marcatore (seppure con una velocità in uscita limitata a 300 fps), all'impatto con il corpo si possono verificare piccoli ematomi. Per questa ragione è altamente consigliato l'impiego di abiti adatti all'attività e che coprano tutto il corpo, braccia comprese. L'impiego del paracollo, del corpetto e dei guanti riducono drasticamente anche l'eventualità di ematomi e piccole escoriazioni che, diversamente, possono sempre verificarsi.

Come in ogni gara sportiva c'è un organo di controllo (arbitri) che verifica il corretto svolgimento dell'incontro ed eventuali giocatori "distratti" (che potrebbero non accorgersi di essere stati eliminati). Durante tale controllo il giocatore viene momentaneamente fermato dal giudice che lo segnala ponendogli una mano sul capo. Tale controllo può essere anche richiesto da altri giocatori, che però rischiano ammonizioni in caso di abuso di tale diritto. Altre regole sono utilizzate per penalizzare una squadra o un giocatore in caso di scorrettezze o "distrazioni", ma non è questa la sede per esporre l'intero regolamento del "Millennium"!

I nostri servizi

Nel nostro campo potrai giocare a Paintball in assoluta tranquillità poichè ti doteremo di maschera, paracollo, corpetto, guanti e naturalmente un marcatore con tanto di paintballs! E' necessario giocare con un abbigliamento adeguato, pertanto suggeriamo l'utilizzo di pantaloni lunghi, ampi e resistenti (ricordando che ci si inginocchia, si cade, si striscia, qualcuno si tuffa, etc) e almeno una felpa a maniche lunghe. Eventualmente potremo mettervi a disposizione anche una tuta.

Il nostro personale è sempre a vostra disposizione per qualunque dubbio o chiarimento vi possa servire. Non esitate a chiedere!

 

Copyright (c) paintballclub.it. All rights reserved. Design by PaintballClub Bologna.
Terms of Use | Privacy Statement